prev next

1968-2018 : Cinquanta vendemmie!!

La storia dell’azienda inizia nel 1919 quando Telesforo Boschis, vignaiolo di Barolo, si trasferì a Dogliani, in Frazione Pianezzo, dove dopo pochi giorni nacque il figlio Francesco. I due continuarono il lavoro in vigna vendendo le uve fino al 1968, quando Francesco ed il figlio Mario decisero di iniziare a vinificare nella loro cantina una parte delle uve ottenendo alcune centinaia di bottiglie di Dolcetto, l’attuale Dogliani Pianezzo. Con il passare degli anni, si è deciso di valorizzare al meglio le diverse caratteristiche naturali dei vitigni, in primo luogo proprio il Dolcetto, dei terreni e delle loro esposizioni al sole, vinificando separatamente le uve di alcuni piccoli vigneti, ottenendo così nel 1983 la “ Vigna dei Prey”, nel 1986 il “ Sorì San Martino” e nel 2001 la "Vigna del Ciliegio" che fanno parte della denominazione Dogliani Superiore DOCG . La superficie aziendale è di circa 20 ettari, i più vocati, circa 10,5, sono destinati alla viticoltura, la parte restante è invece costituita da noccioleti, campi e prati dove sono presenti alcuni alveari di api. Il Dolcetto rappresenta ancora oggi il prodotto più caratteristico sia dell’azienda che della zona e costituisce circa l’80% della nostra produzione vitivinicola completata da alcuni piccoli appezzamenti di altre varietà rosse locali:  Barbera (rappresenta circa il 10% della nostra produzione ed è divisa in 2 piccoli appezzamenti a 200 metri di distanza l'uno dall'altro, ma appartenenti a due differenti comuni: Dogliani e Roddino d'Alba che donano il primo il Langhe DOC Barbera ed il secondo la Barbera d'Alba DOC Superiore "Vigna le Masserie"), Freisa (tutti gli anni viene prodotta la Langhe DOC Freisa "Bosco delle Cicale", mentre solo nelle annate più precoci con una maturazione fenolica ottimale da una piccola parte nel versante del Sorì vengono prodotte alcune bottiglie di Langhe DOC Rosso Nei Sorì, che viene vinificata come un Nebbiolo atto a Barolo o Barbaresco), Grignolino e da una piccola vigna di Sauvignon Blanc, che vengono vinificati singolarmente. In vigna ed in cantina si eseguono lavori di tipo tradizionale nel maggior rispetto ambientale; aderiamo al progetto europeo per un Agricoltura Ecocompatibile (Misura Agroambientale 214.1) e quindi non usiamo prodotti antiparassitari sistemici, diserbanti e concimi chimici, ma viene utilizzato il concime organico prodotto nella piccola stalla, dove si allevano alcuni bovini della prestigiosa razza Piemontese e le viti vengono legate ai sostegni utilizzando i vimini e non i moderni materiali plastici. La vinificazione di tipo tradizionale e la non filtrazione possono comportare la presenza di sedimenti perfettamente naturali in bottiglia. L’azienda è condotta da Mario e Simona Boschis assieme ai figli Marco e Paolo. Tutte le etichette sono opere di Teresita Terreno, quella della "Vigna del Ciliegio" è invece opera di Mali (Marianne).

Azienda Agricola boschis Francesco Borgata Pianezzo, 57   12063  Dogliani -CN-